Loader

Natalino (dolce di Verona)

2013-12-17
  • Porzioni: 4
  • Tempo di preparazione: 20m
  • Tempo di cottura: 30m
  • Pronto in: 50m
Voto medio dei membri

forkforkforkforkfork (3.5 / 5)

3.5 5 2
Valuta questa ricetta

fork fork fork fork fork

2 La gente ha valutato questa ricetta

Ricette correlate:
  • Cantucci Bimby

    Cantucci Bimby

  • Biscotti alle mandorle Bimby

    Biscotti alle mandorle Bimby

  • Cannoli siciliani Bimby

    Cannoli siciliani Bimby

  • Torta al pistacchio Bimby

    Torta al pistacchio Bimby

  • Brutti ma buoni Bimby

    Brutti ma buoni Bimby

Il nadalin è un dolce tipico di Verona che può essere definito l’antenato del pandoro. Molto meno burroso e laborioso è tutt’ora presente nelle tavole dei Veronesi il giorno di Natale.

Ingredienti

  • 500 gr di farina
  • 250 gr di burro
  • 150 gr di zucchero
  • 3 uova
  • 50 gr di lievito di birra
  • succo di mezzo limone
  • 70 gr di mandorle tritate ( o pinoli)
  • un pizzico di sale
  • aroma di vaniglia

Metodo

Passo 1

Ammorbidire il burro a temperatura ambiente Impastare le uova, farina, burro, zucchero, il succo di mezzo limone lievito di birra sciolto in un pò di latte, sale e aroma di vaniglia, all'occorrenza aggiungere un altr pò di latte fino ad ottenere la consistenza desiderata. Spostare l'impasto in una terrina e coprirla con uno strato di pellicola. Lasciare lievitare a temperatura ambiente per circa ventiquattro ore.

Passo 2

Passato il periodo di lavorazione riprendere l'impasto, procedere allo sgonfiare delicatamente la pasta e porre il tutto in uno stampo a forma di stella precedentemente infarinato. Lasciare riposare per altre due ore o fino a quando l'impasto non è raddoppiato.

Passo 3

Preriscaldare il forno a 150° in maniera statica e scaldare all'interno un contenitore con dell'acqua ( per dare la giusta umidità alla cottura del dolce). Nel contempo si prepara una glassa con le mandorle ( o pinoli) e un pò di albume sbattuti assieme.

Passo 4

Versare il tutto sull'impasto e infornare per circa un ora ( anche in questo caso vale sempre la prova dello stecchino). Una volta completata la cottura spargere lo zucchero a velo quando il nadalin è ancora caldo e lasciarlo raffreddare.

Questo dolce si accompagna bene con il Recioto della Valpolicella o il Recioto di Soave a temperatura 12/14°, per i più giovani va bene anche con la cioccolata calda.