Scrippellucce

2013-11-06

Le scrippellucce mondragonesi sono dei dolci tipici italiani molto gustosi e per niente difficili da preparare. Diffusi in tutto il sud d’ Italia per la loro versatilità durante i periodi di festa vengono proposti in diverse forme. In provincia di Caserta viene fatto qualche giorno prima del matrimonio per mandarlo a tutti i parenti. La cosa più importante non è tanto come si lavora la pasta ma come si distribuisce mettendola nell’olio e facendole prendere quella lunga forma a spirale che tanti ammirano.

Ingredienti

  • 3 uova fresche
  • pepe nero quanto basta
  • 400 gr. di farina 00
  • 200 gr di zucchero
  • la scorza grattugiata di mezzo limone
  • un pizzico di cannella
  • un pizzico di vaniglia
  • 200 gr di burro o strutto
  • un pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito di birra
  • 30 gr di lievito di pane
  • Un pizzico di bicarbonato
  • 3 cucchiai di rum
  • 3 cucchiai di Sambuca
  • olio per friggere
  • zucchero per decorare a grana grossa

Preparazione

Step 1

Disponete in un recipiente la farina dove poi si adageranno le uova precedentemente rotte in un'altra ciotola. Questo passaggio servirà a constatare che le uova non siano passate. A queste si aggiungerà lo zucchero miscelato con entrambi i lieviti , il pizzico di sale e lo strutto riscaldato leggermente a bagnomaria il bicarbonato e il limone grattugiato.

Step 2

La cannella insieme alla vaniglia andranno messe per ultime insieme al Sambuca e al Rum in modo da non perdere tutta la freschezza del profumo. Una volta ottenuto un impasto sodo ma non troppo morbido si potrà lavorare su una spianatoia e dare le forme che più ci piacciono. Per ottenere la famosa forma a spirale la pasta dovrà essere molto più morbida e si dovrà mettere in un sacco a poche.

Step 3

Ora sono pronte per essere fritte. Ricordatevi di decorare con lo zucchero a grana grossa prima di servire in tavola!


Come vino si potrà degustare un buon prosecco. In moda da sgrassare il palato dalla frittura del dolce.
Un piatto da associare sarà sicuramente un secondo di mare. Magari una bella grigliata di seppie e gamberi con una spruzzatina di limone.

  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :