Dita di strega

2013-10-10
Dita di strega

Dita di strega

Il 31 ottobre si festeggia Halloween, festa americana in cui ci si mette in costumi paurosi e i bambini vanno per le case a chiedere dolcetto o scherzetto. Se volete accontentare i bimbi con dei dolcetti spaventosi e mai banali, questa ricetta può fare al caso vostro.

Ingredienti

  • 200 grammi di burro
  • 200 grammi di zucchero a velo
  • 2 uova medie
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 bustina di vanillina
  • 550 grammi di farina 00
  • 1 pizzico di sale
  • mandorle intere già pelate
  • marmellata che sia di colore chiaro (pesca, albicocca, limone, arancia...)

Preparazione

Step 1

Prendete una ciotola che sia molto grande e mettete la farina, il burro tagliato a pezzettini (rigorosamente freddo), lo zucchero a velo, le uova, un pizzico di sale, il lievito e la vanillina. Prima di tutto lavatevi le mani con acqua fredda, così che siano ben gelate, e dopodiché impastate vigorosamente gli ingredienti nella ciotola finché non sarete riusciti ad ottenere una palla liscia e omogenea.

Step 2

Dopo aver ottenuto questo impasto di base, formate un lungo salsicciotto con la vostra pasta e staccatene delle palline di circa 3 centimetri di diametro fino ad ottenerne all'incirca 45. Adesso ogni pallina dev'essere lavorata fino ad ottenere un piccolo bastoncino della lunghezza e della larghezza di un dito. Simulate le nocche delle dita, facendo delle righette con degli stuzzicadenti e assottigliando la pasta in prossimità delle nocche.

Step 3

Su una delle due estremità poggiate e schiacciate un po' una mandorla spellata con la punta rivolta all'infuori, che simulerà l'unghia della strega. Infornate, su una teglia ricoperta di carta forno, le vostre dita della strega a 180° per circa 20 minuti, quando si avvicina l'orario controllate spesso, data la sottigliezza dei biscotti c'è il rischio che si brucino.

Step 4

Togliete dal forno e lasciate raffreddare. Se qualche mandorla si è staccata, riattaccatela con una puntina di marmellata. Le vostre dita di strega sono pronte!

A questa ricetta si sposa bene un vino bianco frizzante e fresco come il Pinot Nero dell’Oltrepò Pavese, preceduto da un piatto di ottime verdure gratinate.

  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :