Come fare marmellata di rose

Come fare marmellata di rose

Come fare marmellata di rose?

Questa è una ricetta davvero romantica e delicata, che voi vogliate fare un regalo oppure servirla insieme a un dessert. La sua preparazione può sembrare semplice ma in realtà non lo è, perché lo sciroppo deve raggiungere la giusta consistenza, ma se saprete seguire la ricetta passo per passo, otterrete un risultato veramente delizioso e raffinato.

Per la preparazione di 1 kg di marmellata (3-4 barattoli da 300 ml) vi serviranno:
500 grammi di petali di rosa (coltivate senza insetticidi)
1 limone biologico
500 grammi di zucchero
colore per alimenti (a piacere)
1/1 bustina di pectina (a piacere) e acqua quanto basta.

Procedimento su come fare marmellata di rose:

Lavate i petali di rosa, eliminate la parte bianca all’attaccatura del petalo ed eliminate anche i petali rovinati. Tritate i petali non troppo finemente con una mezzaluna e metteteli in una pentola ampia e larga, come una casseruola. Se non avete fretta, aggiungete la metà dello zucchero e alcune scorze di limone, coprite la casseruola e fate riposare per 2 giorni.
Aggiungete il succo filtrato di un limone, lo zucchero e 250 grammi di acqua (circa un bicchiere); lavorate gli ingredienti con le mani fino a ottenere una sorta di pasta, in questo modo i petali rilasceranno tutto il loro profumo. Il tutto va lasciato sobbollire per 10-20 minuti a fuoco basso. Se lo zucchero dovesse assorbire tutta l’acqua, aggiungetene altra, perché il trucco per come fare la marmellata di rose al meglio è che lo zucchero non deve caramellare ma deve formare uno sciroppo.
I petali vanno scolati e lasciati addensare per pochi minuti, poi rimetteteli nella casseruola con un altro bicchiere di acqua e lasciate bollire fino a che la marmellata non avrà raggiunto la giusta densità (10-15 minuti). Ora potete aggiungere, a piacere, il colorante alimentare.
La marmellata ancora bollente pronta può essere versata in barattoli di vetro sterilizzati in acqua bollente, che vanno chiusi e lasciati raffreddare capovolti in modo da sigillarli sottovuoto. Riponete in credenza i barattoli solo quando le capsule dei coperchi saranno abbassate (esattamente come quelle dei barattoli che comprate al supermercato). Riponete i barattoli in un luogo fresco e non dimenticate di apporre una bella etichetta con la data di preparazione e il contenuto.

Consigli sulla marmellata di rose:

Importante non utilizzare rose rampicanti perché il loro gusto alla fine della preparazione può essere aspro; scegliete rose dal colore acceso (bianco, rosso o rosa), se non volete utilizzare coloranti alimentari, perché le rose gialle o arancioni vi faranno ottenere una marmellata poco colorata. Raccogliete le rose la mattina presto, perché sono più ricche di vitamine, sali minerali e oli essenziali. Per ottenere una marmellata dal gusto fresco e aromatico, insieme al succo di limone aggiungete il succo di un arancio e alcune foglie di menta fresca o chiodi di garofano.
Un’ottima variante di questa ricetta prevede l’aggiunta di mele renette. Le mele vanno tagliate a pezzi di media grandezza e cotti in poca acqua in una pentola diversa; quando le mele cominceranno a sfaldarsi, vanno aggiunte alle rose in cottura per ultimare la preparazione della marmellata.
Questa marmellata è ottima sulle fette biscottate, ma è particolarmente adatta per guarnire semifreddi, gelati o panna cotta.