Castagnaccio

2012-12-14
Il castagnaccio è un dolce tradizionale del nord ovest italiano, dalla Toscana in su. Tipicamente autunnale, si tratta di un piatto originariamente “povero”, che era prodotto dalle massaie e contadine dei secoli scorsi utilizzando le castagne che venivano raccolte nei boschi ridotte in farina.

Ingredienti

  • Farina di castagne: 200 g
  • Latte: 125 g
  • Pinoli: 10 g
  • Zucchero: 25 grammi
  • Sale
  • Qualche ago di rosmarino
  • Olio di oliva

Preparazione

Step 1

In un mixer da cucina amalgamate la farina di castagne, il latte e 125 g di acqua. Aggiungete quindi lo zucchero e amalgamate di nuovo. Dovrà risultare un composto denso ma fluido e senza grumi. Spennellate con poco olio una teglia da forno di circa 22 cm di diametro o 20 cm di lato, se rettangolare, e versate il composto. Si formerà uno strato di circa 1-2 cm.

Step 2

Cospargete la superficie di pinoli e di aghi di rosmarino tagliuzzati. In un forno scaldato a 200 gradi infornate la teglia per circa 35 - 40 minuti. Quando il castagnaccio è cotto, si formeranno delle piccole crepe sulla superficie. Potrete servirlo sia tiepido che freddo.

Step 3

Varianti: a seconda delle zone sono previste per il castagnaccio alcune varianti della ricetta. Ad esempio si può sostituire il latte con una uguale quantità di acqua. Ai pinoli alcuni aggiungono uvetta sultanina, mentre, per profumare il castagnaccio, al posto del rosmarino si possono usare i semi di finocchio. Quest'ultima variante è usata soprattutto in Liguria.

Per arricchire il piatto, potete aggiungere accanto alla fetta di castagnaccio, nei piatti individuali, un ciuffo di panna montata. Un accompagnamento più “rustico” prevede, sempre accanto alla fetta di castagnaccio, una cucchiaiata di ricotta fresca condita da un filo di miele di castagno.

Vino consigliato: Albana di Romagna dolce.

  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :