Burlengo romagnolo

2014-03-03

Il burlengo romagnolo (chiamato anche il bostrengo romagnolo o il migliaccio bianco) è una ricetta tipica dell’Emilia Romagna e i pasticceri la preparano in molteplici varianti. La variante antica, quella che arriva dal passato, non prevede l’uso di farro, orzo perlato e riso integrale, ma chi vuole, può aggiungergli all’impasto dopo avergli lasciati a bagno e cotti nel latte. La variante presentata qui è quella che facevano i nostri nonni e bisnonni ed è anche quella che ARS Alimentaria garantisce come originale, nel suo elenco.

Ingredienti

  • 50 grammi di farina gialla
  • 100 grammi di farina bianca
  • 50 grammi di pangrattato (o riso in alcune zone)
  • 100 grammi di miele o di zucchero
  • 2 uova intere
  • 250 millilitri di latte
  • 50 grammi di uvetta passa
  • 50 grammi di fichi secchi
  • La scorza grattugiata di 1 limone
  • La scorza grattugiata di 1 arancia
  • 250 grammi di mele
  • 1/4 di bicchiere di olio extravergine d'oliva
  • 5 grammi di sale
  • 25 grammi di pinoli, noci e mandorle tritate (facoltativi)
  • 30 grammi di zucchero a velo per la decorazione finale

Preparazione

Step 1

Mescolare la farina bianca a quella gialla e creare una fontana sulla spianatoia. Aggiungere al centro della fontana le uova, senza separare il tuorlo dall'albume, il pangrattato, il sale, l'olio e il latte e cominciare a incorporarle alle due farine, continuando a lavorare l'impasto finché non diventa liscio e omogeneo. Si devono sbucciare le mele e tagliarle a pezzetti così come i fichi secchi.

Step 2

Incorporare i pezzetti di mele e i fichi secchi, l'uvetta e la scorza grattugiata del limone e dell'arancio e continuare a lavorarlo per farlo diventare omogeneo (a questo punto si possono aggiungere anche i pinoli, le noci e le mandorle tritate, se si desidera). Nel frattempo, dovete oliare la piastra da forno per poi versare sopra l'impasto. Cuocere in forno a una temperatura moderata di circa 160 - 170 °C per quasi un' ora.

Step 3

Quando il burlengo è pronto, toglietelo dal forno e rovesciate il dolce su un piatto. Potete spolverizzarlo con lo zucchero a velo. Tagliatelo a cubetti o a rombi e trasferitelo su un piatto da portata.

Ottimo da gustare insieme al burlengo è il vino di Visciole di Pergola, con accanto anche una crostata di frutti di bosco o dei biscotti fatti con il mosto.

  • Persone : 4
  • Preparazione :
  • Cottura :
  • Pronta in :